SUSANNA II – 19.40 MT SANGERMANI – L. Giles – 1964 – winner of 3 Giraglia – restoration project

    This is a total restoration project, with a boat safely recovered in a shipyard hangar, ready to start. Interior will be brought back to originality, teak deck will be replaced (2 older teak decks already dismantled), engine, tanks, generator , upholstery, sails will be replaced. Some meters of planks will be fixed. I welcome any enthusiastics to inspect the boat and to plan a clever and ensured restoration.
    Susanna II is now perfectly inspectable int/ext.

    Vincitrice di tre edizioni consecutive della “Giraglia” (1964, 1965, 1966)

    3 Giraglia winner


    scaricate la scheda sotto – download spec below
    Scheda tecn. – Susanna II.

    SUSANNA II

    “Il 21 febbraio potrebbe diventare una data assai importante per lo yachting italiano. Infatti nel pomeriggio di quel giorno è scesa in mare una nuova unità che ha tutte le carte in regola per far parlare a lungo di sé. Si tratta del Susanna II lo splendido 1ªͣͣ classe RORC, costruito dai Cantieri Sangermani su disegno di Laurent Giles.”
    L’articolo di Vela e Motore del marzo 1964 non poteva essere più lungimirante: tre vittorie consecutive alla Giraglia –la “Fastnet” del Mediterraneo- del 1964, 1965, 1966 mancando il successo nel 1968 solo per un supposto salto di boa sempre con il primo armatore Giuseppe Brainovich. In quegli anni troviamo Susanna II in competizione con mitiche barche dagli altrettanto leggendari armatori: Mait II, Gitana IV, Samurai, Kerilos, Tortuga III, Benbow… vengono i brividi al solo pensarlo.
    Questo yawl di 19,38 metri si riconosce a prima vista, prua alta, baglio importante e poppa affilata con lo specchio minuscolo, caratteristico di alcuni progetti di Giles; coperta quasi flush deck quasi a ricordare un 12 MSI e gli alberi in lega poco meno che avveneristici per l’epoca, dell’inglese Proctor.
    L’attesa se non le aspettative per la rinascita di questo racer, tra i più vittoriosi Giles di sempre, è simile a quella di Giles/Sainsbury , armatori e concorrenti come Italo Monzino (Mait II – Baglietto) che la tenne a battesimo come presidente dello Yacht Club Tigullio quel giorno del 1964: dopo alcuni anni difficili e di degrado, si deve al mecenatismo e alla passione “totale” della dirigenza di Chantier Naval de la Mediterranée l’acquisto di Susanna II, l’avventuroso trasferimento esclusivamente a vela da Le Grazie alla Tunisia, la messa in sicurezza e l’inizio di un formidabile e dettagliato restauro filologico che seguirò passo passo per voi.
    Come avrebbe detto Ettore Petrolini: Susanna risorgerà più bella e più superba che pria… bravo… grazie.

    Edoardo Napodano

    TIPO/TYPE: Yawl bermudiano – I Classe RORC e dal 1970 I Classe IOR
    ANNO/YEAR 1964
    CANTIERE/BUILT BY: Sangermani
    DESIGNER: Laurent Giles
    LUNG.f.t./LOA: mt 19,40
    LARG./BEAM M.: mt 4,48
    PESC./DRAFT: mt 2,79
    BANDIERA/FLAG: Italiana
    MAT.SCAFO/HULL MATERIAL: Legno / Wood
    DISLOCAMENTO/TON: 31t
    INTERNI / ACCOMODATION
    CABINE/CABINS: 3
    CUCCETTE/BERTHS: 7
    BAGNI/TOILET: 2
    COL. SCAFO/HULL COLOR: Bianco/ White

    Susanna II Sangermani - L. Giles

    Susanna II Sangermani - L. Giles

    Susanna II Sangermani - L. Giles

    Susanna II Sangermani - L. Giles

    Susanna II Sangermani - L. Giles

    Comments are closed.